Distributori automatici solo cashless? Si può 💪🏻

Meno uso del contante e più servizi al consumatore: ecco il nostro Smart Vending

Distributori automatici Cashless

Non è un segreto che, tradizionalmente, la distribuzione automatica abbia da sempre avuto un legame profondo con il denaro contante. Monetine per pagare il caffè, monetine per prendere una lattina di cola, monetine per pagare il parcheggio, monetine per pagare le fototessere.

Tutte queste monetine però, alla fine della giornata, andranno raccolte, trasportate, contate, depositate in banca... Un processo che è stato sicuramente rodato nel corso dei decenni, ma che inevitabilmente genera costi sommersi in ogni sua singola fase. Basti sapere che per un operatore del vending di medie dimensioni, il costo per la gestione del contante si aggira attorno al 4%. Fonte: gli stessi gestori.

Ah, e non dimentichiamo i furti. Già, perché furti e manomissioni ai distributori possono generare perdite economiche ben superiori alla regolare gestione del contante.

Cosa può fare quindi il gestore? (Magari con l'aiuto di In Time Link?)

Aromatika, operatore del vending del Lazio, unendo la visione di una società oramai orientata sempre più verso un sistema cashless, la ferma volontà di offrire più servizi ai propri consumatori e la necessità di reagire per scoraggiare sempre più i furti, ha iniziato a Roma la sperimentazione del primo cluster di distributori automatici aperto al pubblico che non accetta monete o banconote: dipendenti e clienti di passaggio potranno acquistarvi caffè e snack utilizzando solamente l'app di pagamento In Time Link.

Il nostro sistema di pagamento mobile è in grado di gestire da sé tutti i pagamenti del consumatore, evitando l'installazione di costoso hardware per la gestione di monete e banconote da installare nella macchina, e permette al consumatore non solo di effettuare pagamenti, ma di richiedere assistenza diretta anche in caso di problemi, sempre tramite app.

Non essendoci necessità di ricaricare del credito prima di usarla (l'addebito avviene su carta di pagamento anche per singolo acquisto), chiunque potrà usare l'app In Time Link per acquistare da quei distributori.

La sperimentazione è iniziata con Aprile, e si protrarrà nei mesi seguenti per monitorare la reazione del pubblico e accomodare eventuali problemi d'uso che potranno nascere dalla rimozione totale della possibilità di pagare con le monete.

A lungo termine, sarà una soluzione che creerà beneficio di tutti: con In Time Link il gestore potrà concentrarsi sulla qualità e sui servizi al consumatore, poiché i processi di manutenzione diventeranno più veloci, e al contempo si avranno anche meno intrusioni illegittime e meno danni ai distributori; i consumatori, dall'altro lato, con l'app potranno acquistare anche in caso di mancanza di monete, e potranno usufruire di promozioni esclusive, o richiedere rimborsi in caso di problemi. È un win-win.

Volete conoscere se il sistema di pagamento mobile In Time Link è compatibile anche con i vostri distributori?

(Spoiler: sì.)

Contattateci oggi stesso tramite il form qua sotto, e un nostro specialista risponderà a tutte le vostre domande.