Iper Ammortamento per il Vending: come fare?

Con In Time Link è possibile trarre pieno vantaggio dalle agevolazioni fiscali previste dall’Iper Ammortamento per la distribuzione automatica. Scopri come.

Con la circolare 177355 del 23 maggio 2018, il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) ha espresso precisi chiarimenti riguardo all’Iper Ammortamento: i distributori automatici (le cosiddette vending machine) sono agevolabili se di nuova generazione ed interconnessi.

I chiarimenti riguardano i requisiti obbligatori dell’interconnessione e dell’integrazione automatizzata e sull’applicazione del beneficio alle tipologie di beni strumentali materiali che non erano stati specificati nella circolare del 30 marzo 2017 su Industria 4.0 e nei successivi aggiornamenti pubblicati il 19 maggio e il 12 luglio 2017.

Questi chiarimenti si presuppongono pertanto validi anche per gli investimenti effettuati nel corso del 2017, in quanto primo periodo d’imposta di applicazione della disciplina agevolativa. Questo significa che in caso di beni acquistati e messi in funzione durante tutto il 2017 è possibile recuperare la quota di Iper Ammortamento relativa al 2017 a partire dall’anno 2018.

D'accordo, quindi?

Quindi quello che emerge dai chiarimenti sono essenzialmente 4 nozioni:

1. i distributori automatici possono essere ricompresi all’interno del Punto 12 dell’Allegato A annesso alla Legge di Bilancio 2017: magazzini automatizzati interconnessi ai sistemi gestionali di fabbrica;

2. l’Iper Ammortamento del 250% è riconosciuto non solo ai distributori acquistati nel 2018, ma anche a quelli acquistati nel 2017, che rispettano il requisito dell’interconnessione;

3. se si installa un upgrade in un distributore non smart, si può ammortizzare il valore dell'intero impianto;

4. per soddisfare il requisito dell’interconnessione i distributori automatici di ultima generazione, in generale, devono possedere le caratteristiche tecnologiche espressamente richieste dalla normativa (5+2 requisiti), e quindi in grado di scambiare informazioni in maniera bidirezionale:

- in ingresso (ricevendo da remoto istruzioni/indicazioni quali, ad esempio, la modifica dei dati e dei parametri di configurazione della macchina e/o la variazione del listino prezzi dei prodotti),

- e in uscita (comunicando informazioni quali, ad esempio, stato componenti della macchina, contabilità, quantità prodotti o altre informazioni di natura logistica e diagnostica).

Volendo precisare, un bene è considerato interconnesso se:

- in grado di scambiare informazioni con sistemi interni (ad esempio, sistema gestionale, sistemi di pianificazione, sistemi di progettazione e sviluppo del prodotto, monitoraggio, anche in remoto, e controllo, altre macchine dello stabilimento, ecc.), e/o esterni (ad esempio, clienti, fornitori, partner nella progettazione e sviluppo collaborativo, altri siti di produzione, supply chain, ecc.) per mezzo di un collegamento basato su specifiche di comunicazione digitale documentate, disponibili pubblicamente e internazionalmente riconosciute (esempi: TCP-IP, HTTP, MQTT, e così via);

- è identificato univocamente, al fine di riconoscere l’origine delle informazioni, mediante l’utilizzo di standard di indirizzamento internazionalmente riconosciuti (come può essere un indirizzo IP).

Per quanto riguarda i famosi 5+2 requisiti, invece?

La normativa richiede espressamente che i distributori possiedano precise caratteristiche tecnologiche (i "5+2 requisiti") in grado di poter far scambiare informazioni in maniera bidirezionale.

Questi requisiti (5 obbligatori, più almeno 2 tra 5 aggiuntivi) differenziano le macchine 4.0 da quelle standard poiché «permettono un funzionamento controllato da sistemi computerizzati e/o gestito con opportuni sensori e azionamenti».

In Time Link è una soluzione IoT in grado di connettere le macchine ad internet, e permettere in questo modo il monitoraggio del distributore e il controllo dei prezzi da remoto, rispondendo così al requisito della comunicazione bidirezionale.

Di seguito, come In Time Link risponde a ciascuno dei requisiti preposti.

Requisiti obbligatori

1. Controllo per mezzo di CNC (Computer Numerical Control) e/o PLC (Programmable Logic Controller).
Il distributore deve essere controllato grazie a logiche computerizzate. In Time Link fornisce al gestore una Dashboard web visualizzabile sui computer aziendali e sullo smartphone, che permette di tenere sotto controllo performance e criticità dei propri distributori.
2. Interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto di istruzioni e/o part program.
Il caricamento da remoto di istruzioni può essere anche relativo ad avere prezzi dinamici: infatti, per ogni acquisto del consumatore, In Time Link comunica al distributore se ha diritto o meno a prezzi speciali (scontati o con promo), se ha credito sufficiente per acquistare, se ha ricevuto un rimborso e lo sta riscattando; tutto questo accade dinamicamente e in tempo reale, grazie alla piattaforma software nel Cloud.
3. Integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica, o con la rete di fornitura e/o con altre macchine del ciclo produttivo.
Poiché la scheda In Time Link viene installata direttamente nei distributori del gestore, è possibile monitorare sia i dati di consumo che i flussi d'utenza, in modo da ottimizzare al meglio i turni del personale di manutenzione.
4. Interfaccia tra uomo e macchina semplice e intuitiva.
Per l'utente, il pagamento avviene direttamente attraverso l'App In Time Link, in totale sicurezza e chiarezza, grazie ad un'interfaccia semplice e intuitiva; dall'altro lato, il gestore può monitorare le analitiche dalle proprie macchine attraverso una Dashboard web semplice da usare.
5. Rispondenza ai più recenti parametri di sicurezza, salute e igiene del lavoro.
In Time Link utilizza i più moderni sistemi di sicurezza per proteggere i dati e le transazioni bancarie degli utenti: tutte le comunicazioni avvengono su canali criptati, con token di sicurezza generati al momento a scadenza temporale e chiave a 256 bit.

Requisiti aggiuntivi

Sistemi di tele-manutenzione e/o tele-diagnosi e/o controllo remoto.
Con la scheda In Time Link, il gestore è in grado di monitorare il distributore e i processi d'acquisto, con la possibilità di assegnare un rimborso automatico sull'app dell'utente che ha ricevuto un addebito per un prodotto non erogato.
Monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori e adattività delle derive di processo.
Con il sistema di telemetria incluso nella scheda In Time Link, questa, collegandosi al distributore, è in grado di rilevare e trasmettere i dati di funzionamento della macchina.
Caratteristiche di integrazione tra macchina fisica e/o impianto con la modellizzazione e/o la simulazione del proprio comportamento nello svolgimento del processo (sistema cyberfisico)
N/D
Dispositivi, strumentazione e componentistica intelligente per l'integrazione, la sensorizzazione e/o l'interconnessione e il controllo automatico dei processi utilizzati anche nell'ammodernamento o nel revamping dei sistemi di produzione esistenti.
La scheda In Time Link si installa direttamente nel distributore, connettendolo ad internet e rendendolo in tutti gli aspetti uno smart device; In Time Link è inoltre retro-compatibile con modelli non nuovi di vending machine, il che lo rende l'add-on ideale per ammodernare il parco macchine del gestore.
Filtri e sistemi di trattamento e recupero di acqua, aria, olio, sostanze chimiche e organiche, polveri con sistemi di segnalazione dell'efficienza filtrante e della presenza di anomalie o sostanze aliene al processo o pericolose, integrate con il sistema di fabbrica e in grado di avvisare gli operatori e/o di fermare le attività di macchine e impianti.
N/D

Tempistiche: proroga al 31 dicembre 2019

Una novità riguardo alle scadenze: la bozza di Legge di Bilancio 2018 prevede la possibilità di beneficiare della proroga dell’Iper Ammortamento al 250% fino al 31 dicembre 2019 a patto che:

- l’ordine risulti accettato entro il 31 dicembre 2018;

- il pagamento di acconti pari almeno al 20% del costo del bene risulti effettuato fino al 31 dicembre 2018.

Vuoi più informazioni su In Time Link?

Per maggiori dettagli sul sistema di pagamento mobile e telemtria In Time Link, le sue caratteristiche, e i vantaggi fiscali che può dare alla tua impresa, mandaci un’email e un nostro specialista ti risponderà il prima possibile!

Non perdere quest'occasione per rendere la tua impresa 4.0!